tic e tic e tac, il tempo passa e non torna più

Ultimo sabato di agosto. Penso alla gente in giro, alle tarante e alle pizziche. A un vinello leggero bevuto in due sulla terrazza di un ristorante affacciato sugli scogli di un mare appena increspato dal vento, mano nella mano, occhi negli occhi. Ho avuto anch’io tempi così, ma sono ormai un ricordo sbiadito. Il tempo […]

Read More tic e tic e tac, il tempo passa e non torna più

una pietra dentro

Sono uscita un attimo dall’incoerenza che millanto per provocare i benpensanti. Sono uscita di casa, anche, e mi sono affrettata a rientrare per evitare di morire assiderata. Questo freddo a ottobre? E’ un sacrilegio, una bestemmia, un dito nell’occhio. Diciamo che contribuisce a condensarmi i pensieri, a renderli brutti e solidi come escrementi lasciati sui […]

Read More una pietra dentro