dream on

L’uomo è indiscutibilmente lui, ma ha qualche decina di anni in meno, e vive in una casa di studenti con vecchi studenti par suo. E’ a letto, malato, ma l’umore pare non risentirne affatto. Circondato da portatili e cellulari, tesse trame che si fanno sempre più fitte e intricate, ma la cosa lo diverte molto. […]

Read More dream on

l’amico del cuore

E’ una spalla su cui piangere. Anzi la spalla. Gentile, disponibile, spesso carino, non si tira indietro mai, se c’è da offrire comprensione per una mezz’oretta di confidenze o pianti liberatori. Ha l’innata e rara capacità di trovare la battuta giusta al momento giusto, le parole che alleviano il dolore acuto delle lame rotanti che […]

Read More l’amico del cuore

appunti

Cane nel recinto. Veleno topicida nelle serre. WARNING! Cane apre recinto (è un cane molto intelligente) e rimane a gironzolare nel suo territorio. Dal quale uscirà quando le caramelle topicide le avranno mangiate topi e cani scemi. [Dispiace, ma ognuno pensi a salvare se stesso]. Ma voi li avete mai visti i camosci attraversare la […]

Read More appunti

il tempo degli dei falsi e bugiardi

Sono su facebook dal 2008. Come avrò detto spesso, mi ci infilai per dare più visibilità a ciò che scrivevo, ma anche per curiosità. All’inizio avevo un profilo ufficiale, con nome e cognome, che mi affrettai a chiudere perché venivo contattata da persone che per strada non salutavano nemmeno. Tenni al sicuro questa nicchia, strettamente […]

Read More il tempo degli dei falsi e bugiardi

flusso di coscienza con punteggiatura

Dietro c’è sempre Freud, piaccia o meno; se non avessimo avuto questi fantastici studiosi della psiche umana oggi gireremmo per boschi a caccia di prede da mangiare vive, ruttando e assestandoci spinte da primitivi. Joyce scrisse “The Dubliners” iniziando una sorta di dialogo con se stesso che richiama molto i flussi di freudiana memoria. Lessi […]

Read More flusso di coscienza con punteggiatura

prigionieri

Forse a volte avremmo dovuto ascoltare, giovani e ribelli. Come quando, una vita fa, fui gentilmente spinta contro il muro esterno della casa al mare, che era a buccia di arancia e mi punse appena le spalle. Magari avessi ascoltato le parole di quel signore che mi voleva bene, e che per il mio bene […]

Read More prigionieri