i corvi

Evidentemente non devo essermi ripresa del tutto dal volo in coppia di lunedì sera. Oggi i miei mi hanno chiesto di andare a pranzo da loro, visto che conoscono i miei gusti alimentari. Ero in farmacia a chiedere informazioni su un nuovo farmaco che si ritira su ordinazione e costa un botto. Poi in banca, a […]

Read More i corvi

liberare i pensieri

Le canzoni dell’artista colpiscono dritto al petto: soprattutto alcune. L’atmosfera è allegra, cordiale, ma va riscaldandosi col passare delle ore, ben tre di concerto escluse due brevissime pause tecniche. Lasciarsi andare alla musica libera la mente da pensieri molesti che non meritano diritto di cittadinanza. Se la buona fede millantata è fasulla, beh, il problema non […]

Read More liberare i pensieri

io e lei

Tutto sarebbe più semplice se fossi solo una. Perché, di mio, son tollerante e possiedo uno spirito teso alla conciliazione. Oltre che modi affabili e ironia da regalare ai bisognosi. Certo, tendo ad immalinconirmi spesso, ma la mia è una malinconia dolce, quasi confortante. Il problema é l’altra: quella che mi coabita. La donna perennemente […]

Read More io e lei

le amputazioni necessarie

Ho percorso un altro tratto di vita: emozioni al guinzaglio, tenute a malapena come giovani cani irruenti e gonfi di energia. Ho percorso una strada sterrata alla fine della quale ho visto solo una curva. Poi niente, ma solo perché non sono andata avanti abbastanza. Certi panorami a sorpresa si possono immaginare facilmente: perché rischiare […]

Read More le amputazioni necessarie

il buono rimasto

Mi presento. Sono la foschia all’orizzonte, l’uscita secondaria, la tazza di latte fra le mani. Immagino, e mi illudo che qualcuno riesca a figurarsi, non so come, i nodi aggrovigliati che non mostro per pudore. Quattro occhi nei miei, speranza incredula, ipotesi rispedite ai mittenti. Ho preteso, sciocca, di poter comunicare quello che nemmeno c’è […]

Read More il buono rimasto

all’antica

Cos’è che non va? Attimo di perplessità e di panico. Ecco il colpevole: il volume dell’audio. Troppo basso scivola via senza colpo ferire, a palla stordisce e ingarbuglia i pensieri, già sofferenti di loro. Ancora una volta (temo di aver perso il conto)provo a mettere ordine in ciò che l’ordine, questo sconosciuto, non l’ha mai […]

Read More all’antica