oggi

L’uomo, rozzo nell’aspetto ma gentile, frena la mia falcata meccanica e distratta. – Signora, non entrate (al sud usa ancora il “voi”), l’ufficio non funziona perché non c’è elettricità. L’Enel sta lavorando qua dietro. Lo guardo, lì per lì senza capire: mi ha colto alla sprovvista. Guardo le porte chiuse ed alcuni impiegati che chiacchierano […]

Read More oggi

la catastrofe

Fotofobica, afona per scelta. Gli esseri che si muovono intorno a me, intorno, ruotano inconsapevoli che la fine è più vicina di quanto potrebbero mai riuscire a immaginare. E non serviranno le certezze, chè nemmeno i dubbi, almeno quelli, ci avranno resi possibilisti di fronte all’incombenza della catastrofe. Lasceremo le nostre conoscenze, le dispense sempre […]

Read More la catastrofe