il mare

Non è più il tempo di dire, o di mandare a dire. Nè di ascoltare, o ricevere messaggi che si farebbe bene a chiudere in una bottiglia (di vetro) da lanciare in mare. Non è nemmeno più tempo di chiedere o dare spiegazioni: ognuno crederà sempre ai suoi filtri e alle sue maschere. Non è […]

Read More il mare

stream of consciousness

stasera è il turno del flusso di coscienza non ne buttavo giù uno da anni ma oggi ho rotto gli schemi sì rotti per sempre perchè gli omini fatti in serie mi fanno tanta ma tanta malinconia in pochi tanti giorni convulsi e asfittici ho provato ad abbassare la guardia ma porca miseria quando ci […]

Read More stream of consciousness

amen

Qualcuno, leggendomi, potrebbe pensare che sia andata del tutto poichè, alla mia veneranda età, oso parlare ancora di amore. Senza sapere che cosa sia di preciso, tra l’altro. Probabilmente è un mix di attrazione, comprensione, ACCETTAZIONE E FIDUCIA RECIPROCHE. Come se la fiducia, quella vera, si ottenesse con la raccolta punti di biscotti o formaggini. […]

Read More amen

liberare i pensieri

Le canzoni dell’artista colpiscono dritto al petto: soprattutto alcune. L’atmosfera è allegra, cordiale, ma va riscaldandosi col passare delle ore, ben tre di concerto escluse due brevissime pause tecniche. Lasciarsi andare alla musica libera la mente da pensieri molesti che non meritano diritto di cittadinanza. Se la buona fede millantata è fasulla, beh, il problema non […]

Read More liberare i pensieri

la persona speciale

L’attesa di una persona speciale prevede un rituale meticoloso che molti, forse, non capirebbero. Piccole manie, minuscoli trucchi per offrire una buona immagine di sè, anche se il vento soffia in direzione contraria. L’attesa di una persona speciale dimezza le ore di sonno, fa crescere l’ansia, quella buona, come la spuma del mare che si fa […]

Read More la persona speciale

momenti delicati

In questi giorni è impazzata, e ancora impazza, la feroce polemica su chi trova giusto che le coppie omo abbiano gli stessi diritti civili e familiari delle etero. Comunque la si pensi, si sono usati toni da mercato rionale, sia da una parte che dall’altra. I diritti civili di ognuno sono sacrosanti; essendo io, d’altronde, […]

Read More momenti delicati

piccole strisce di carta

Dove sono andata, srotolandomi e arrotolandomi in un’infinita catena di giorni e notti che, se avessi perso la coscienza di essere, almeno una volta, oggi potrebbero sembrarmi solo un sogno infinito? Dove sono andata, lungo questi anni divisi in scompartimenti come un vecchio treno dai sedili usurati e dal cattivo odore stantìo? Quello che si […]

Read More piccole strisce di carta