l’ascolto

Soli. Nessuno ci ascolta, penetrando con lo sguardo l’anima. La testa dell’interlocutore di turno si sofferma brevemente, gli occhi fingono un interesse che non c’è. A volte simulano bene, però l’anima “sente”, e allora si smette di parlare, spesso di botto. Le piante e gli animali sanno essere confessori di spessore; ce ne rendiamo conto […]

Read More l’ascolto

quello che ti capita

Non avrei mai creduto di potermi sentire così arrabbiata, sconcertata, frustrata, legata, impedita. E tutto insieme. Si ha un bel dire che la distanza geografica non è nulla, che basta salire su un aereo o su un treno, e bla bla bla. Vogliamo parlare di “impedimento impediente” estrapolandone il senso dal suo ambito originario, che […]

Read More quello che ti capita

torte in faccia

Non essere riusciti a coltivare la propria solitudine come una pianta succulenta è un fallimento. Perchè ad essa ci si era votati, e per essa si erano compiuti sacrifici senza logica (ammesso che i sacrifici ne abbiano una). Essersi beati tronfiamente della propria autosufficienza affettiva spesso è un errore, tanto drammatico quanto imperdonabile (la madre […]

Read More torte in faccia