sempre la solita

Ho sollevato la cornetta allungando un braccio verso il telefono, dopo lo squillo. Mi dice che sulla strada provinciale che porta al mare hanno abbassato il limite di velocità: 50 km/h costanti, una follia ma è così, ed io te l’ho detto, dovessi andare al mare e non fare caso ai cartelli. Da giorni, nell’ordine, […]

Read More sempre la solita

la vita che continua

Che bello, stasera, salutare al telefono Massimo e Angelo, due amici di mio figlio che vivono a Bonn e a Colonia. I papà di questi ragazzi sono cresciuti con noi, ma solo d’estate, visto che i genitori si erano trasferiti in Germania. Giusto il tempo di far nascere Antonio e Luciano in Italia, o poco più. […]

Read More la vita che continua

muffa

Sul tavolo della cucina c’è qualcosa che puzza: forse il contenuto di un barattolo. Apro: il sugo di pomodoro presenta una patina verdastra – gran brutto vedere – segno dell’ormai altarata omeostasi chimica. “All’anima sua”, penso irritata. Tempo due giorni, il mio sugo è andato a male. A male come tutte le cose che si […]

Read More muffa

absolute beginners

Più comune di così? Appoggiata con le ginocchia contro la solita balaustra che sovrasta i ricordi provo a perdermi ancora nella nebbia fitta di quel che è stato. Toh, la nebbia si è quasi diradata del tutto, e non me n’ero accorta. Le belle facce emergono, staccate dai corpi, come moscerini galleggianti in un liquido […]

Read More absolute beginners

memento

  Quando ad un’immagine ne sovrapponi un’altra a caso, venuta fuori spontaneamente dal calderone dei ricordi compressi nella memoria, allora vuol dire che son partiti, da soli, i meccanismi di autoriparazione. Che il cuore sta smettendo, pian piano, di battere a vuoto, o di trasmettere la sensazione che sia così. La sua immagine. Le loro […]

Read More memento