impotente

14731297_344262992594084_2442225253095495071_n

Che cos’è l’impotenza?

A parte il significato relativo alle difficoltà d’erezione nell’uomo, per me è avere le mani legate e la bocca sigillata da un malloppo di ceralacca, come sognai anni fa.

Una condizione frustrante che mi vede attrice di una tragicommedia finita da poco nella quale non ho dato certo il meglio di me, almeno non sempre.

Prendere o lasciare.

Ho spiegato le mie ragioni, ma forse quelle altrui sono sempre giuste, valide, razionali.

E adesso mi si impedisce di provare ancora a far comprendere che ad ogni azione corrisponde una reazione (uguale e contraria).

Così quel chilo scarso di autostima, guadagnata a via di lavoro duro, si è disciolto come un chilo di zucchero in acqua.

Più o meno sempre la stessa storia, con qualche inevitabile variante.

 

Intanto dal mio pozzo sta emergendo già qualcosa, e molto altro emergerà; mi chiedo solo come sarà possibile armonizzare tante istanze, tanti frammenti scomposti.

Per fortuna accordare gli orchestrali non sarà compito mio. Non solo.

3 pensieri riguardo “impotente

  1. Non ti dannare più di tanto… Il tuo valore non è dato dall’ascolto che l’altro ti “concede”. L’importante è che tua vada d’accordo con la tua coscienza. :)

I commenti sono chiusi.