senza confini, senza barriere

Non voglio chiamarti chiedere per sapere – ma sapere cosa, poi?- Ti custodisco in una teca a mezz’anima. Immagino, a volte, e più spesso son realista. Però sei nella teca a mezz’anima e spero ci stia comodo. Oggi eri con me e mio padre tombe e fiori e pace ovunque. Non è forse un addio […]

Read More senza confini, senza barriere

out of the blue

So life goes on. Devo aver iniziato così altre volte: evidentemente mi viene bene. Vivere è andare incontro alla luce abbacinante di un sole diventato ostile, obbligandosi a sopportarlo così come si sopportano tante situazioni inevitabili. Così come ci si è lentamente abituati a mandare giù bocconi che sanno di veleno. Che sono veleno. E’ […]

Read More out of the blue

la vita com’è

La strada del ritorno è agevole, seppur persa fra viuzze tortuose e muretti a secco. Una fettuccia irregolare illuminata dai fari delle auto. Poche indicazioni, ma certe com’è certo lo spirito collaborativo profuso nel tentativo di una svolta importante. Il bagaglio di rammarico pesa tanto, tuttavia. Pesa e rabbuia lo sguardo diretto in un punto […]

Read More la vita com’è

certi esami

Che cosa possiamo fare, più di quel che abbiamo fatto? Più di ciò che abbiamo fatto veramente, al di là di sensi di colpa autoprodotti o ispirati (che poi, a voler distinguere, si farebbe una fatica boia). Essere a posto con la coscienza non vuol dire, necessariamente, essere sereni. La serenità è merce rara: puoi […]

Read More certi esami

lontano

Centrare l’obiettivo. Nessuna guerra, di armi o di intenti. L’obiettivo parla al cuore, anche se lo scorgiamo in lontananza. Esso non si sottrae agli sguardi, nè prova a celarsi. E’ lì e ci parla, in attesa. Prince, Tom Petty, Steve Winwood, Jeff Lynne and others  – While my guitar gently weeps

Read More lontano

tempo di giochi

Ai primi raggi di sole tiepido i ragazzini invadono gli spazi condominiali: con un pallone e tanta voglia di raccontarsi le piccole vicende di un inverno freddo e compresso. Con il calore infernale di questi giorni escono verso sera, con notevole sollievo delle mamme. Le meditazioni di chi non è più ragazzino da tanto scivolano […]

Read More tempo di giochi

certi alieni

Di calice in calice, forzatamente obnubilati per non concepire se stessi ancora una volta, certi alieni si fermano al crocevia delle scelte sbagliate, delle rinunce inutili -perchè non richieste- Guardano indietro, al luogo del non ritorno. Guardano indietro piangendo di fronte ad uno specchio senza lacrime. Ozric Tentacles – A Gift Of Wings

Read More certi alieni